Cimiteriale

Ultima modifica 26 febbraio 2020

Ufficio Servizi demografici – Via Dante, 2

Tel. 0362-924423 int. 3
e-mail: demografici@comune.renate.mb.it

Lunedì, martedì, giovedì, venerdì 09:00-12:00

Mercoledì 16:00-18:00

Sabato 09:00-11.30

SEPOLTURE/CONCESSIONI

Nel cimitero di Renate possono essere sepolte:
1. le persone decedute nel territorio del Comune di Renate;
2. le persone residenti a Renate alla data della morte;
3. le persone nate a Renate o quelle il cui atto di nascita sia stato trascritto nei registri del Comune di Renate, anche se residenti altrove al momento della morte;
4. le persone che alla data della morte abbiano genitore/i, coniuge, fratelli o figlio residenti a Renate;
5. i resti mortali e/o le ceneri in colombario o posto in terra in cui è già presente una salma o in posto già assegnato in disposizione ma non ancora utilizzato;
6. il coniuge, figli, genitori o fratelli di persone già sepolte nel cimitero di Renate;
7. le persone decedute in istituto ma residenti al momento del ricovero nel Comune di Renate;
8. le persone che sono state residenti in questo Comune (o nel Comune di Renate- Veduggio) per almeno 5 anni consecutivi.
Le tariffe in vigore per le concessioni cimiteriali sono le seguenti:
Concessione loculo (30 anni) € 1.800,00
Concessione posto in terra doppio (30 anni) € 1.500,00
Concessione posto in terra singolo (30 anni) € 1.200,00
Concessione celletta ossario (30 anni) € 350,00
Concessione di aree per tombe di famiglia (99 anni) € 2.125,00/Mq

La domanda di concessione delle sepolture (in marca da bollo da € 16,00) va consegnata all’Ufficio Servizi Demografici, che provvederà ad assegnare il posto secondo quanto stabilito dal Regolamento Comunale di Polizia Mortuaria. 
Alla scadenza della concessione è possibile rinnovarla per ulteriori anni 30, corrispondendo le tariffe di cui sopra.

CREMAZIONE

La cremazione di un defunto è possibile solo se:
-Il defunto ha lasciato una disposizione testamentaria;
-Il defunto era iscritto ad una società per la cremazione (So.Crem.);
-Il coniuge o, in mancanza, la maggioranza dei familiari aventi titolo, manifestano la volontà di cremazione: in questo caso i congiunti devono presentarsi dinanzi all’Ufficiale dello Stato Civile, che redige un processo verbale con la loro dichiarazione.
Le ceneri possono essere:
a) Sepolte nel Cimitero;
b) Affidate al coniuge o al parente più prossimo;
c) Disperse nell’ossario/cinerario comune del Cimitero;
d) Disperse in natura.
L’affidamento o la sepoltura sono possibili a seguito di volontà manifestata dal defunto o a seguito di richiesta del coniuge o dei parenti più prossimi. La dispersione, invece, è possibile solo se risulta da testamento o iscrizione alla So.Crem. 

ILLUMINAZIONE VOTIVA

Al momento della richiesta di una nuova concessione cimiteriale è possibile richiedere l’allacciamento della lampada votiva, presentando domanda all’Ufficio Servizi Demografici.
Il costo dell’allacciamento è pari ad € 25,41. Il canone annuo è pari ad € 16,00 + iva, da pagarsi mediante bollettino postale emesso annualmente dal Comune.
E' possibile segnalare la lampada votiva spenta alla sezione del sito web: "segnalazioni".

Regolamento polizia mortuaria
Allegato formato pdf
Scarica
DOMANDA RINNOVO CONCESSIONE
Allegato formato doc
Scarica
DOMANDA CONCESSIONE
Allegato formato doc
Scarica
ALLACCIAMENTO LAMPADE VOTIVE
Allegato formato doc
Scarica